Attuazione delle misure di prevenzione e contrasto alla diffusione del COVID-19

Con la presente l’Associazione ANDAF (da qui ANDAF) - avente sede in Corso Genova 6 a Milano nella persona del Datore di Lavoro - Dott. Roberto Mannozzi, ritiene opportuno dare conto nei confronti di terzi (dipendenti, associati, fornitori ecc…) delle misure adottate in riferimento alla recente situazione di emergenza epidemiologica creatasi.
ANDAF fin dalle prime fase dell’emergenza si è attivata per il tramite del proprio Servizio di Prevenzione e Protezione per la predisposizione di uno specifico Documento di Valutazione dei Rischi (che integra quello generale già predisposto e periodicamente aggiornato ai sensi del D.Lgs. 81/08).
Tale specifica valutazione è stata stilata in data 22/02/2020 ed è comprensiva delle misure da adottare in virtù delle disposizioni emanate dal Ministero della Salute e dalla Regione Lombardia.

Inoltre a seguito dell’emanazione dei successivi provvedimenti normativi d’urgenza ha provveduto sempre per il tramite del proprio Servizio di Prevenzione e Protezione ha elaborare la seguente documentazione:
- a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) 8 marzo 2020 èstato predisposto uno specifico documento relativo alle misure da adottare per la “zonarossa” denominato “Misure Aziende Zona Rossa”.
- a seguito del DPCM 9 marzo 2020 il documento sopra citato è stato aggiornato con unulteriore documento denominato “Misure Aziende 9-03-2020 rev. 01”.
- a seguito della sottoscrizione del Protocollo per la sicurezza sul lavoro del 14 marzo 2020 èstato predisposto un documento denominato “Misure prev. COVID-19” contenente le ulteriori regole da osservare nonché uno specifico documento informativo denominato“Depliant Informativo-All. 1” da condividere con i lavoratori.
Non si segnalano attualmente situazioni meritevoli di attenzione.

Inoltre ANDAF precisa quanto segue:
- sono state affisse presso la sede istruzioni operative che dovranno essere applicate dal proprio personale, come sopra riportato;
- sono state messe a disposizione del personale le informazioni specifiche sulla tematica;-sono state attuate ove possibile forme di lavoro in regime di smart working.

Dato che la situazione e le relative disposizioni normative potranno essere suscettibili di aggiornamento ANDAF si riserva di aggiornare la documentazione già predisposta qualora dovessero essere emanate ulteriori regole.

Si resta a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Roberto Mannozzi
Presidente ANDAF